Seleziona una pagina

Come corre veloce il tempo!
Siamo già arrivati alla stagione fredda, la stagione che permette di fare gite senza il caldo afoso dell’estate.

La stagione dei colori accesi, quella del vento che comincia piacevolmente a punzecchiare il viso.
Continuano ad arrivare ospiti, che hanno programmato gite per poter esplorare borghi a poca distanza da ”I Frutteti”.

Rosanna e Gio, una coppia non più giovanissima, oggi vuole andare a Bocca di Magra.
Come di consueto, dopo aver servito loro la colazione, cominciamo a parlare dell’intensa giornata che avrebbero trascorso, ricca di programmi da seguire.

Si sono prefissati di andare a visitare ogni piccolo angolo del paesino, che dista soltanto una trentina di minuti d’auto dal mio B&B.

Comodamente seduto accanto a loro, mi invitano a versarmi del caffè, per dargli qualche indicazione e consiglio in più sulla gita che hanno organizzato.

E’ sempre piacevole per me condividere con i miei ospiti nozioni e conoscenze sul territorio che circonda la mia terra.

Monastero di Santa Croce del Corvo

Il borgo vive e respira una duplice aria, salata, allo iodio e contemporaneamente rinfrescata dal fresco degli ontani.

L’imponente catena delle Alpi Apuane fa da cornice ad un paesaggio dove il clima mite e il silenzio sono interrotti soltanto dal cigolio umido delle barche ormeggiate al molo.

Doverosa una gita in battello, per poter vedere spiaggette e rocce che cadono a strapiombo nel blu intenso del mare.

Sono sicuro che al termine della vostra gita tratterrete nei vostri ricordi la sensazione di essere stati in un luogo dove più mondi coesistono in uno.

Se posso consigliarvi, partite immediatamente da qui, per non perdere neanche un attimo della giornata che sarà sicuramente molto movimentata.

Arrivando a ridosso del molo, scoprirete tutte le tonalità del blu, con il lento ciondolare delle barche e, guardando l’arrivo puntuale della palla rossa che infuoca tutto il litorale, rimarrete senza ombra di dubbio a bocca aperta.

Passeggiate sulle alture, ascoltando il sospiro del vento che si incunea nell’arco di pietra davanti alla cappella del Monastero di Santa Croce del Corvo, luogo incantevole assolutamente da immortalare nella vostra macchina fotografica.
E’ doveroso citarvi anche Montemarcello e Colonnata, piccoli angoli di paradiso, dove la sensazione è quella di essere stati trasportati in un mondo parallelo, un mondo dove il tempo si è fermato.

Non vi resta che partire, non vorrei farvi perdere ogni piccolo istante che Bocca di Magra offre.
I signori, radiosi, mi salutano e, ringraziandomi per aver dedicato loro un pochino del mio tempo, escono spumeggianti con mille idee e percorsi da fare nella giornata.

Monastero di Santa Croce del Corvo